Setting Fuori Luogo

A CURA DI MANUELA TREVISI
La rubrica Setting Fuori Luogo si propone di accendere l’interesse sulla tematica di come poter coniugare le due anime del terapeuta: psichiatra e psicoterapeuta di orientamento junghiano. Provocatoriamente, il nome della rubrica, Fuori Luogo, esprime una riflessione Fuori dai luoghi classici dell’analisi. Si propone di aprire una discussione sul contributo che la psicologia analitica in particolare e le diverse psicologie del profondo, possono offrire alle istituzioni, attraverso una visione, che nella pratica clinica quotidiana metta a fuoco una possibilità d’essere terapeuta/curante, non più esclusivamente vincolato alla tecnica, ma espressione di un proprio sentire.

setting fuori luogo
Psicologia analitica e psicoterapia online e in presenza: una unità necessaria

Per sapere se la psicoterapia online è vera psicoterapia bisogna mettersi d’accordo su che cos’è…

setting fuori luogo
La Noità-che-cura. Il setting ‘fuori dallo spazio-tempo’ della Gruppen Dasein-Analysis

Nel 1993, sulla rivista Attualità in Psicologia, viene pubblicato un articolo di Bruno Callieri dal…

setting fuori luogo
Il fermento riformistico basagliano: memorie di un’esperienza

Dialogo tra Francesco Di Nuovo e Vito Marino De Marinis   DI NUOVO Nel contesto…

setting fuori luogo
Il campo relazionale nell’urgenza. L’intensità del contatto e dell’ascolto in una realtà istituzionale

Alle prime ore del mattino all’interno di un Ospedale ogni reparto si anima e anche…